Ape Caucasica

Storia delle api Caucasica

Ha origine nelle alte vallate del Caucaso centrale. E’ molto simile all’ape carnica, è docile e tende a propolizzare. E’ spesso utilizzata per produrre ibridi.

Caucasian Queens bee

Forma e dimensione: analogo a quello A. m. carnica
Colore della chitina: scuro, a volte con macchie brune
Colore dei capelli o peli: grigio piombo
Lunghezza lingua: fino a 7,2 mm (una delle più lunghe tra le razze della specie)
Ape Regina: è molto più lunga rispetto alle api operaie; la sua lunghezza corrisponde a 18 – 20 mm
Peso Ape Regina: 0,25 g – peso ape operaia: 0,10 g – peso maschio o fuco: 0,20 g

Benefici per l’apicoltura; le colonie raggiungono piena vitalita’ o forza in piena estate, che è positivo per le zone dove il flusso di nettare è più alto a metà estate e in autunno; capacità di impollinare il trifoglio rosso; capacità di raccogliere il nettare dai fiori che richiedono una lingua piu’ lunga; convivenza naturale delle regine; è in grado di lavorare in settori freschi e umidi come nebbia e pioggia leggera.

le colonie non raggiungono tutta la loro forza vitale fino a metà estate, che è una caratteristica indesiderabile per le aree con il più alto flusso di nettare in primavera; l’utilizzo elevato di propoli può essere visto come indesiderabile in quanto rende più difficile la gestione dell’alveare. Cornici e scatole nell’alveare sono incollate insieme in modo più sostanziale; nei climi nordici a causa del Nosema è piu’ facile assistere a svernamento.

Caratteristiche delle api / regine Caucasica (Caucasiche)

  • hanno un’evoluzione lenta in primavera
  • hanno una tendenza ridotta alla sciamatura
  • formano grandi colonie, ma più tardi delle altre razze
  • svernano bene
  • iniziano la raccolta prima mattina presto e nei giorni più freddi
  • sono blande
  • hanno una tendenza ridotta di furto
  • produzione molto alta di propoli
  • la lunghezza della proboscide è più grande e sfruttano fonti di nettare inaccessibili ad altre razze

Api regine Caucasica dal nostro allevamento